Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 27 gennaio 2015

SFOGLIATELLE FROLLE

SFOGLIATELLE FROLLE
Un dolce tipico della mia terra Napoli.La versione più classica è la sfogliatella riccia,ma da fare in casa è una vera impresa.Questa versione è molto semplice ed ha un sapore strepitoso!!



PER LA FROLLA
500g farina debole
200 g zucchero
300 g burro
60 g tuorlo
50 g uova intere
sale
vaniglia
buccia 1/2 limone

Unire lo zucchero con il burro, i tuorli, le uova intere, il limone grattugiato, il sale e poi la farina un po' per volta;
Farla riposare in frigo

PER IL RIPIENO
200 g acqua
45 g semolino
100 g ricotta
60 g zucchero
50 g arance candite
un pizzico cannella
buccia 1/2 limone
vaniglia


Setacciare la ricotta con un colino poi lavorarla con lo zucchero.
Portare a bollore l'acqua, aggiungere un po' di sale e poi cuocere il semolino, aiutandosi con una frusta; 
Unire il semolino raffreddato con la ricotta condita già con lo zucchero, vaniglia, cannella, l'uovo, e le arance candite;


Realizzare dei dischi di pasta frolla di due differenti dimensioni (4-5 ml di spessore);
Mettere negli stampini la pasta frolla e poi farcire a 3/4 con il composto ottenuto per il ripieno;
Saldare per bene i lembi della pasta frolla, chiudendo gli stampini;
Bucare la pasta frolla per far uscire il vapore;
Cuocere a 180°C per 25-30 minuti;


giovedì 15 gennaio 2015

PANDORO

PANDORO

Quest'anno vedendo sul web che tutti sfornavano Pandori mi sono fatta convincere....ed ecco qua il mio PRIMO PANDORO....
La cosa che più temevo era riuscire a fare il famoso velo con l'impasto(solo se fa il velo l'impasto è bene incordato e quindi lavorato bene) e credetemi quando  ci sono riuscita è stato emozionante...
Vi posto la ricetta di un famoso blog profumodilievito








 425 g farina W 400
167 g zucchero a velo
174 g burro (tipo lurpak)
100 g panna
127 g acqua
5 tuorli
55 g cioccolato bianco
11 g lievito di birra fresci
7 g sale
1 cucchiaio miele
vaniglia

SERA:poolish 100 g acqua,50 g farina,4 g lievito,vaniglia.In contenitore ermetico in frigo per 12ore a 5°

MATTINO:tiriamo poolish dal frigo.Prepariamo biga:sciogliamo 7 g di lievito ed il miele in 27 g di acqua tiepida,uniamo 53 g di farina ed infine il tuotlo.Copriamo ed aspettiamo che raddoppi,circa un 'ora.

Mettiamo i due lievito nell'impastatrice e uniamo 100 g farina,avviamo con la foglia,aumentiamo velocità,incordiamo.Rallentiamo ed aggiungiamo il tuorlo seguito da 23 g di zucchero,incordiamo.Inseriamo l'altro tuorlo con altri 24 g zucchero,incordiamo.Montiamo il gancio,rivoltiamo impasto nella cotola e serriamo incordatura.Inseriamo 53 g burro morbido.Lasciamo impastare finchè non diventa elastico.
Copriamo e mettiamo a lievitare a 26°fino al raddoppio


Prepariamo un'emulsione con 67 g burro,33 g panna,il cioccoltao bianco,e vaniglia.mettiamo il tutto il bagnomaria!

Mettiamo nella ciotola la panna rimanente,1 tuorlo,2/3 della farina rimanente ed avviamo con la foglia,incordiamo,rovesciamo l'impasto.
Rallentiamo inseriamo i tuorli rimasti e con il primo uniamo lo zucchero rimasto in rre volte insieme alla farina,riprendendo ogni volta incordatura.
Quando è bene incordato uniamo l'emulsione un cucchiaio per volta.
Montiamo il gancio ed inseriamo il burro rimanente.Incordare bene l'impasto che dobraà èresentarsi liscio lucido e quasi gelatinoso.Dovrà formare il famoso VELO.....

Lasciamo riposare mezz'ora poi diamo le pieghe del secondo tipo e mettiamolo negli stampini 
Copriamo con pellicola e lasciamo lievitare a 26° fino a quando non raggiunge il bordo.













Forno 170° circa 30-40'....facciamo prova stecchino.

Raffreddamneto:_primi dieci minuti  lasciarlo diritto,poi inclinare leggermente sul piano,favorendo l'uscita del vapore,e ruotarlo ogni 10' fino a  completo raffreddamento.




venerdì 9 gennaio 2015

TORTA MAGICA

TORTA MAGICA




115 g farina
150 g zucchero
4 uova
latte caldo 500 ml
burro fuso 125 g
1 cucchiaio acqua fredda
1 cucchiaino succo limone
vaniglia

Montare  bene tuorli con lo zucchero,unire il cucchiaio di acqua e la vaniglia...unire il burro fuso e poi  la farina setacciata.
Scaldare i latte e unirlo al composto.
Montare albumi con il succo di limone.
Unire gli albumi al composto.
Imburrate una teglia quadrata 20X20 e foderatela con carta forno,versare il composto nella teglia.
FORNO 150°70'
una volta cotta fatela raffreddare e ricavate dei quadratini!!

mercoledì 7 gennaio 2015

BRUTTI MA BUONI

BRUTTI MA BUONI

Buon Anno a tutti,sperando in un anno ricco di ricette!!per il mio compleanno(a dicembre)mi sono auto regalata il nuovo libro di Montersino e appena l ho avuto tra le mani ho dovuto preparare qualcosa....



Nocciole(io nocciole e mandorle) 300g
albume 50 g
zucchero a velo 50 g

Montare albume a neve con zucchero fino ad ottenere una meringa stabile... unire la frutta secca e passare il composto in un pentolino sul fuoco,fino a quando non si sarà brunito e si stacca dalle pareti
Mettere su una teglia con carta forno aiutandovi con un cucchiaio e infornare 160° 10'


P.S.credo che volendo si possa aumentare la quantità di albume in modo da vare un pò più di impasto e meno frutta secca...

lunedì 3 novembre 2014

FUGASSA GENOVESE

FUGASSA GENOVESE

Questa ricetta l 'ho copiata dal blog di sosidolcesalato.....siceramente non sapevo si chiamasse fugassa per me è la FOCACCIA GENOVESE...
  


250 g farina 00
250 g farina 0
280-320 ml acqua
1 cucchiaino zucchero
2 g lievito secco
2 cucchiai olio evo
10 g sale

Per la SALAMOIA
2 cucchiai olio evo
50 ml acqua
sale grosso

Preparare un lievitino  con

100 g farina
100 g acqua
1 cucchiaino zucchero
2 g lievito secco

Far lievitare fino a quando non forme delle bollicine in superficie.

Una volta lievitato unire il resto degli ingredienti,regolandovi con la quantità di acqua da usare...
Far lievitare fino al raddoppio...

Ungete una teglia e spianate l'impasto con le dita...fate lievitare fino al raddoppio....
Una volta lievitato formare i famosi BUCHI con le dita....Poi copsargete di sale grosso e coprite con la salamoia...
FORNO 230°15-20'

La mia è venuta un pò altina,la prox volta dovrò usare una teglia più grande....





mercoledì 8 ottobre 2014

PAN BRIOCHE AI FIORI DI ZUCCA

PAN BRIOCHE AI FIORI DI ZUCCA
Quest'estate credo di averlo fatte 4-5 volte mi piace moltissimo...provatelo!!




20 fiori di zucca 
300 g farina
2 uova
1 bustina lievita di birra secco
50 g pecorino
5 cucchiai olio evo
150 ml acqua
sale
pepe

Impastare tutto insieme ,versare il composto in una teglia per torte tonda di 20-30 cm e lasciar lievitare 1h.
FORNO 180°40'

lunedì 29 settembre 2014

MILLEFOGLIE PALERMITANE

MILLEFOGLIE PALERMITANE

Eccomiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii...da quanto tempo non scrivo un post.....ho tante ricette da mettere ma non trovo mai un pò di tempo per rilassarmi davanti al pc per scrivere .....Da oggi cercherò di esserci come una volta!!
Il mio rientro lo faccio alla grande con una ricetta Super,l'ho presa dal blog di PAOLETTA,quindi è una garanzia...!!



600g di manitoba e 400 g di farina 00
strutto g 100
zucchero g 100
18 g sale
15 g lievito di birra 
160 acqua 
500 latte 
1 cucchiaio di olio d'oliva

Lievitino mischiare 500g di farina, 500 cc di latte, il lievito di birra e lasciandolo riposare per 90'.
Trascorso il tempo, inserire  prima tanta farina quanta ne basta a rendere l'impasto più consistente e continuare inserendo acqua, zucchero e farina in 3 volte, incordando ad ogni inserimento. Con l'ultimo zucchero inserire il sale. Alla fine inserire lo strutto e in ultimo il cucchiaio di olio d'oliva.
- Dopo un breve tempo di puntata,(circa 30') si spiana tutto l'impasto, si unge con burro fuso(70 g) o strutto utilizzando un pennello vi si distribuisce quindi l'uva passa, si arrotola tutto e si ricavano delle fette larghe all'incirca 3 cm (peso di ogni fetta/girella 65 g circa). Si allungano, stirandole bene, due fette ( più si stirano più sfoglieranno) e si sovrappongono a X;
 

si lascia lievitare, si inforna a temperatura alta (250°) per una dozzina di minuti e, dopo sfornato, si spennella con uno sciroppo di zucchero ottenuto facendo bollire dello zucchero in acqua o con marmellata diluita che farà da collante alla spolverata di zucchero semolato con cui si rifiniscono i pezzi.